venerdì 18 aprile 2014

Bold, beautiful and damned

 
 
"Trasgressivo, bello e dannato. Alla fine degli anni '70 esordisce nel mondo dell'illustrazione di moda con successo immediato: riceve subito prestigiosi incarichi editoriali, -solitamente assegnati ai fotografi- da riviste come Vogue USA, The Face UK, Lei e Per Lui in Italia, e ancora Jill Magazine, Marie Claire, Le Monde e City Magazine in Francia. Veloce ed eclettico, disegnava decine di schizzi rapidissimi per riuscire a catturare l'essenza di una posa; la bocca sensuale, i fianchi e le spalle pronunciate, l'impertinenza e la grinta graffiante sono i suoi tratti distintivi. Disegnava gli uomini con la stessa sensuale insolenza che donava alle donne, ha coraggiosamente esteso i confini dell'identità maschile, al punto che i suoi modelli (e amanti) posavano truccati, indossando gioielli e turbanti esotici."
 Viramontes è un personaggio di cui non ero assolutamente a conoscenza prima che il mio docente di stile me ne parlasse, e ne ha parlato così bene -ovviamente- che tutta curiosa mi sono recata in Galleria Carla Sozzani (all'interno di 10 Corso Como, a Milano) il giorno stesso. E' stata una scoperta molto interessante, Viramontes è molto interessante: ha uno stile sempre deciso e stilosissimo, ma si alternano ritratti dal mood più elegante e raffinato (come quelli nelle cornici più piccole) ad altri più eccentrici, quasi esagerati, accentuando particolarmente le dimensioni e la forma di labbra e occhi, rivoluzionando così l'intera espressione facciale del soggetto. Nonostante alcuni ritratti non siano di mio gradimento, lo trovo geniale, assolutamente fantastico. Godetevi le foto e fatemi sapere cosa ne pensate!


































"Cerco nuove idee perché mi piace essere costantemente in uno stato d'ansia creativa e di insicurezza. Se mi sento sicuro non posso essere creativo, cerco di rinnovarmi" 
Tony Viramontes

1 commento: